CONSERVARE IL CIBO DA COLUMELLA AD ARTUSI
I luoghi della conservazione
mostra, dal 3 ottobre 2009 al 6 gennaio 2010
Home - Mostre e appuntamentiArchivio mostre -  Mostra
 

Con Amphora l’estate 2009 è stata all’insegna della scoperta della storia della conservazione del cibo, con incontri e visite guidate che hanno condotto appassionati e turisti alla scoperta dei luoghi della Romagna ad essa deputati

Ora una mostra illustra tipologie ed usi della conservazione, consentendo anche ai visitatori di gustare alcuni dei prodotti del territorio realizzati e conservati secondo sistemi tradizionali, prodotti da cooperative aderenti a Confcooperative Forlì-Cesena

Pompei, affresco del pane (h 0,20 m - larg 0,36 m) - provenienza sconosciuta

3 ottobre 2009 – 6 gennaio 2010
Castello di Cusercoli, Civitella di Romagna (FC)

Mostra
"Conservare il cibo da Columella ad Artusi. I luoghi di conservazione"

Inaugurazione della mostra sabato 3 ottobre 2009, ore 16, al Castello di Cusercoli, Via Piolanti n. 14 a Civitella di Romagna FC

Venditori di formaggiDopo aver concluso la parte diffusa sul territorio romagnolo che, per tutta l’estate, ha accompagnato tantissimi visitatori interessati ai luoghi e alle metodologie di conservazione del cibo, la mostra “Conservare il cibo da Columella ad Artusi. I luoghi della conservazione” prosegue nella prestigiosa sede espositiva del Castello di Cusercoli a Civitella di Romagna (FC).
L’inaugurazione è fissata per sabato 3 ottobre alle 16 in via Piolanti, 14 a Cusercoli dove, al termine degli interventi, sarà possibile visitare gratuitamente la mostra stessa, e gustare alcuni dei prodotti del territorio realizzati e conservati secondo sistemi tradizionali, prodotti da cooperative aderenti a Confcooperative Forlì-Cesena.
Per l’occasione il catalogo della mostra sarà in vendita a metà prezzo.
L’esposizione rimarrà poi aperta al pubblico fino al 6 gennaio 2010 e visitabile nei giorni di sabato e domenica dalle 10 alle 18.30.
Il percorso espositivo, promosso e realizzato da Amphora, illustrerà in ordine diacronico i luoghi della conservazione dei cibo, approfondendone tipologie ed usi, presentati attraverso esempi in prevalenza del territorio romagnolo ma anche dello straordinario caso di Pompei.
Da Columella (4-70 d.C) ad Artusi (1820-1911), l’itinerario porterà ad analizzare una parte assai trascurata, ma così importante, della cultura materiale dall’età romana fino alla modernità mettendo in evidenza come la grande distanza cronologica che separa questi due autori si riduca sorprendentemente leggendo i metodi di conservazione dei cibi che entrambi propongono nei loro testi.
Gli studi presentati in mostra sono il risultato di un’opera interdisciplinare condotta su una ventina di strutture campione da parte di storici, archeologici, architetti ed ingegneri, realizzata da Amphora in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, la Soprintendenza ai Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Ravenna, Ferrara, Forlì-Cesena e Rimini, il Laboratorio CAILab della II Facoltà di Ingegneria dell’Università degli studi Bologna, la Facoltà di Architettura Valle Giulia della Sapienza Università di Roma e numerosi comuni romagnoli.

Per info: 3337204218
 sito: www.coopamphora.it    www.conservareilcibo.it


Visita guidata sul tema della conservazione all’interno del museo “T. Aldini” di Forlimpopoli (3 settembre 2009)

La mostra diffusa “Conservare il cibo da Columella ad Artusi. I luoghi della conservazione in Romagna”, che si è tenuta in varie località del territorio romagnolo dal 24 giugno al 26 settembre 2009, ha rappresentato una novità nel panorama degli allestimenti più largamente realizzati perché invece di riunire in un solo luogo fisico gli oggetti di interesse per l’esposizione, ha chiesto al visitatore di muoversi nel territorio per visitarli nel loro contesto, consentendo una visita dilazionata nel tempo.
Questa modalità di fruizione sarà possibile anche dopo il periodo estivo grazie ai totem che rimarranno installati a beneficio dei visitatori e della comunità, ottemperando efficacemente alle più avanzate esigenze del turismo culturale che ricerca percorsi scientificamente validi per una migliore conoscenza del territorio su tematiche che consentano di modellare percorsi in modo sempre diverso, quali il taglio cronologico, quello geografico, quello tipologico ecc..

STRUTTURE SEGNALATE DA TOTEM
Forlimpopoli (FC) - conserva del Museo Civico Archeologico
Meldola (FC) – sotterranei della Rocca di Castelnuovo
Civitella (FC) - cantine della Rocca di Cusercoli
Sogliano (FC) - fosse per il formaggio
S. Mauro Pascoli (FC) – fosse da grano di Villa Torlonia
Cervia (RA) – magazzini del sale
Coriano (RN) – conserva del castello
Montescudo (RN) – conserva del castello
Valliano di Montescudo (RN) – fossa da grano
Santarcangelo (RN) – grotte
Mondaino (RN) – conserva del castello
S. Giovanni in Marignano (RN ) - fosse da grano

Conservare il cibo da Columella ad Artusi
I luoghi della conservazione

a cura di Annamaria Ciarallo e Barbara Vernia

Felici Editore 2009

Catalogo della mostra in vendita presso la biglietteria del Castello di Cusercoli
€ 20,00

 

Promosso da:

Amphora Società Cooperativa in collaborazione con Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Ravenna, Ferrara, Forlì-Cesena e Rimini, Laboratorio CAILab della II Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi Bologna, Facoltà di Architettura Valle Giulia della Sapienza Università di Roma e numerosi comuni romagnoli

Quando:

da sabato 3 ottobre 2009 a mercoledì 6 gennaio 2010
Sabato e domenica dalle ore 10 alle 18.30

Dove: Castello di Cusercoli
Via Piolanti n. 14
Civitella di Romagna (FC)
Biglietto: intero € 3,00
riduzioni per i residenti nei Comuni di Civitella di Romagna (FC), Forlimpopoli (FC), Meldola (FC), Sogliano (FC), S. Mauro Pascoli (FC), Cervia (RA), Coriano (RN), Montescudo (RN), Valliano di Montescudo (RN), Santarcangelo (RN), Mondaino (RN)  e S. Giovanni in Marignano (RN )
Per informazioni: Amphora Società Cooperativa
Sede legale: Via Olindo Vernocchi, 20 - 47034 Forlimpopoli (FC)
Sede operativa: Via Emilio Dandolo, 18A - 47121 Forlì (FC)
Tel./Fax 0543.540196 / Cell. 333.7204218 – C.F./P.IVA 03441350406
e-mail: cooperativa.amphora@yahoo.it
website: www.coopamphora.it