CLATERNA SI RIVELA
Visite guidate all'area archeologica  settembre - ottobre 2010
visite guidate
Home - Mostre e appuntamenti -  Archivio mostre - Visite guidate
 

Claterna si rivela
Visite guidate agli scavi archeologici della città romana
Ritrovo presso la cosiddetta "Casa gialla", lungo la via Emilia (civici 482-484) e di fronte alla vecchia area di scavo

Per il quinto anno consecutivo, ritorna l’appuntamento dei fine settimana estivi per scoprire le ultime novità sull’antica città romana di Claterna.
Il sabato pomeriggio, alle ore 16, e la domenica mattina, alle ore 10, è possibile visitare gli scavi della città romana di Claterna, accompagnati dagli archeologi e dai volontari che stanno lavorando nell’area archeologica.
In particolare, saranno visibili le ricche pavimentazioni a mosaico e cocciopesto di una domus costruita a sud della via Emilia a partire dal I secolo a.C. e la cui lunga storia si è protratta per tutto l’arco di vita della città antica; le pavimentazioni sono state recentemente restaurate e protette da un’adeguata copertura, che ne consentirà la conservazione e allo stesso tempo la visibilità da parte del pubblico di appassionati ed esperti.
Vi ricordiamo che sabato 18 settembre, alle ore 10, avrà luogo l'inaugurazione della copertura della domus dei mosaici. Siete tutti invitati

Appuntamenti del mese di settembre:
sabato 4, 11, 18 e 25 alle ore 16
domenica 5, 12, 19 e 26 alle ore 10

Appuntamenti del mese di ottobre:
sabato 2, 9, 16, 23 e 30 alle ore 16
domenica 3, 10, 17, 24 e 31 alle ore 10

La visita è gratuita ma è obbligatoria la prenotazione al 347 7647751

Ritrovo presso la c.d. Casa gialla, lungo la via Emilia e di fronte alla vecchia area di scavo; una segnaletica sul posto guiderà i visitatori, sia che provengano da Imola, sia che provengano da Bologna. Parcheggio sul posto.
Il sito è raggiungibile in autobus, utilizzando le linee 94 –attiva il sabato- e 101 –attiva il sabato e la domenica.
Si raccomanda un abbigliamento sportivo, con scarpe da trekking e cappello.
In caso di maltempo, la visita è rimandata; si consiglia comunque di telefonare al numero sopraindicato.

 

Nata nel II secolo a.C. e abbandonata intorno al V-VI secolo d.C., Claterna ha rappresentato la principale realtà municipale, territoriale e amministrativa del Bolognese orientale fra Idice e Sillaro durante tutta l’età romana. Da cinque anni l’associazione Civitas Claterna, sotto la direzione scientifica della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, sta portando avanti un’ampia serie di iniziative che da una parte hanno consentito l’avvio di un’indagine sistematica all’interno dell’area urbana, dall’altra permettono di portare il grande pubblico a diretto contatto con i risultati di tale indagine.
L’iniziativa di sabato 18 settembre si propone di presentare non solo l’impegno costante dispiegato nell’ambito della ricerca e della divulgazione, ma anche la volontà concreta delle Istituzioni e dei privati che sostengono l’associazione di consegnare all’intera comunità il patrimonio storico e culturale rappresentato dalla città romana.
In questo modo, l’inaugurazione della copertura dei pavimenti messi in luce nella domus dei mosaici si inserisce pienamente nel percorso iniziato nel 2006 con l’apertura della mostra “Museo della città romana di Claterna” al Palazzo della Cultura di Ozzano e indirizza le attività dell’associazione verso una fattiva valorizzazione dell’area archeologica.

Per informazioni: www.civitasclaterna.org 

Contatti: Roberta Michelini - 347 7597112

Associazione “Civitas Claterna”
L’Associazione “Civitas Claterna” è nata nel luglio 2005 dall’incontro tra il Comune di Ozzano dell’Emilia, IMA e il Gruppo Archeologico Città di Claterna, in collaborazione con il Ministero per i Beni Culturali ed Ambientali (Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna).
L’Associazione è presieduta da Daniele Vacchi ed è sostenuta principalmente dal Comune di Ozzano dell’Emilia e da IMA, con la sponsorizzazione società SUCINA (di cui fanno parte Coop. Ansaloni, Coop. CESI, Impresa Di Giansante, Impresa Raggi); sono soci sostenitori il Comune di Castel S. Pietro Terme e il Gruppo per la Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali della Valle del Sillaro.
L’Associazione è stata ufficialmente presentata nell’ottobre 2005 dai rappresentanti delle realtà che la animano e la sostengono; sempre nell’ottobre 2005, è stata firmata una convenzione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna che ha garantito la direzione scientifica del progetto e l’apporto di professionalità archeologiche, conservative e divulgative.
L’Associazione ha ottenuto il riconoscimento della Regione Emilia-Romagna.
Le realtà che sostengono questo ambizioso progetto sono già numerose: il loro contributo è fondamentale per lo sviluppo e il successo delle attività promosse dall’Associazione. Da segnalare l’assiduo e fervente impegno del locale gruppo archeologico “Gruppo Città di Claterna”.
Il budget economico viene utilizzato per portare avanti campagne di scavo annuali, un’ampia attività didattica rivolta alle scuole del Bolognese orientale, conferenze e visite guidate destinate ad un vasto pubblico; inoltre, nel dicembre 2006 è stata inaugurata una mostra permanente ad Ozzano.

 

 
Promosso da:

Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Associazione Sociale di Promozione Culturale Civitas Claterna, Gruppo Archeologico di volontariato Città di Claterna, Comune di Ozzano del’Emilia – Istituzione Anna Frank

Quando: sabato 4, 11, 18 e 25 settembre alle ore 16
domenica 5, 12, 19 e 26 settembre alle ore 10
sabato 2, 9, 16, 23 e 30 ottobre alle ore 16
domenica 3, 10, 17, 24 e 31 ottobre alle ore 10
Ingresso: gratuito
Città: Ozzano dell'Emilia
Luogo: ritrovo in località Maggio
Indirizzo: Via Emilia 482-484
Provincia: Bologna
Regione: Emilia-Romagna
Per informazioni: Associazione Civitas Claterna
Tel.: 347.7597112
Website: www.civitasclaterna.org