PROGETTO SUASA. I COLORI SOTTO LA POLVERE
volontari e studenti all’opera sui mosaici romani di un sito archeologico straordinario
mostra
Home - Mostre e appuntamenti -  Archivio mostre - Progetto Suasa, mostra alla Palazzina di Marfisa d'Este
"Progetto Suasa. I colori sotto la polvere" è il titolo della mostra che si svolgerà dal 13 al 21 ottobre alla Palazzina di Marfisa d’Este per celebrare anche a Ferrara le Giornate Nazionali di Archeologia Ritrovata.
Una veduta dell'area archeologica della città romana di Suasa, in provincia di AnconaIn occasione della 4.a edizione di questa manifestazione che si celebra in tutta Italia, sabato 13 e domenica 14 ottobre 2007, sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica e col Patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, il Gruppo Archeologico Ferrarese si fa promotore, ancora una volta, di un evento culturale che coinvolge i giovani.
Si tratta della mostra che documenta (con poster, pannelli informativi, CD/DVD e depliant per i visitatori) l’esperienza didattica e di volontariato progettata dal G.A. Ferrarese e condotta insieme col Liceo Scientifico Roiti - Corso Beni Culturali, che ha visto protagonisti i 20 allievi della II G. Dopo la preparazione teorica in aula, l’esperienza diretta sul sito archeologico si è svolta a Suasa, nelle Marche, nell’entroterra di Senigallia, dal 2 al 5 maggio 2007. Tutta la classe si è prodigata nell’opera di manutenzione ordinaria dei mosaici e degli alzati dei muri della Domus dei Coiedii (I° e II° sec. d.C.), insigne testimonianza dell’antica città romana di Suasa, sulle rive del fiume Cesano. Gli studenti, sotto la guida dei loro insegnanti, Brigida Balboni e Giorgio Rizzoni e dei volontari del G.A. Ferrarese (Carla Lanfranchi, Loredana Grossi, Giulia Guzzinati e Walter Falappa), hanno vissuto un’esperienza formativa straordinaria. Per quattro giorni, diretti dall’archeologo Mirco Zaccaria, hanno imparato le nozioni basilari dell’osservazione diagnostica di superfici a mosaico e della valutazione della conservazione degli intonaci ed hanno applicato con impegno, competenza, serietà ed allegria tutte le loro energie per rimuovere a suon di spazzola (e di olio di gomito!) la polvere depositata da qualche anno sui mosaici pavimentali. Grandissima la gioia di veder riemergere tenui colori pastello e brillanti tessere in pasta vitrea verde, rossa e turchese a comporre tappeti di mosaico estesi per circa 3000 mq.
Tutto è stato attentamente documentato con fotografie e riprese, annotato sui taccuini e riportato nei “diari di lavoro”, sotto la supervisione di Walter Falappa, esperto di restauro e responsabile del progetto per il G.A. ferrarese. Questo ricco materiale viene ora “messo in mostra” non solo per testimoniare i risultati concreti del Progetto Suasa, ma per coinvolgere nel volontariato attivo e consapevole sempre più giovani.

sabato 13 ottobre, alle ore 10,30
nel salone d’onore di Palazzo Bonacossi, via Cisterna del Follo n. 5
conferenza stampa per presentare la mostra con interventi di

due studenti della  II G del Liceo Scientifico Roiti in rappresentanza della classe
·Giuseppe Lepore, archeologo, ricercatore in rappresentanza del Dipartimento di Archeologia dell’Università di Bologna
Giorgio Rizzoni, coordinatore del Corso Beni Culturali del Liceo Scientifico Roiti
Fede Berti, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara
Caterina Cornelio Cassai, archeologa della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna
Carla Lanfranchi, direttore del Gruppo Archeologico Ferrarese
Walter Falappa, coordinatore del Progetto Suasa e vice direttore nazionale dei Gruppi Archeologici d’Italia
Mirco Zaccaria, archeologo restauratore, in rappresentanza del Consorzio del Parco Archeologico di Suasa

"Archeologia Ritrovata 2007" è ulteriormente arricchita da due conferenze su temi molto stimolanti che si svolgeranno nel salone di Palazzo Bonacossi, via Cisterna del Follo n. 4

giovedì 18 ottobre, alle ore 11
"Ricerche archeologiche e Tutela"
a cura della dott.ssa Caterina Cornelio Cassai (Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna)

venerdì 19 ottobre, alle ore 11
"La pianura ferrarese nell’antichità"
relatore il prof. Alberto Andreoli

Promosso da:

Gruppo Archeologico Ferrarare, Liceo Scientifico Roiti di Ferrara, Dipartimento di Archeologia dell’Università di Bologna, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Direzione del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, e Consorzio del Parco Archeologico di Suasa in collaborazione con Direzione dei Musei Civici d’Arte Antica del Comune di Ferrara, Centro Servizi del Volontariato di Ferrara, Ferrariae Decus e Fondazione Cassa di Risparmio di Ferrara e con il  sostegno pubblicitario del mensile Cicero

Quando: da sabato 13 a domenica 21 ottobre 2007
Città: Ferrara
Luogo: Palazzina di Marfisa d'Este
Indirizzo: Corso Giovecca n. 170
Provincia: Ferrara
Regione: Emilia-Romagna
Inaugurazione: sabato 13 ottobre alle ore 11.30
Orari:

dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18
Inaugurazione della mostra

   

pagina a cura di Carla Conti, informazioni di Carla Lanfranchi