MUSEO ARCHEOLOGICO SARSINATE
Il nuovo allestimento della sezione preromana del museo
inaugurazione
Home - Mostre e appuntamenti -  Archivio mostre -  Sarsina preromana, 25 settembre 2011
 

Il Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Filippo Maria Gambari
e la Direttrice del Museo, Monica Miari
Vi invitano
domenica 25 settembre 2011, alle ore 16,
all'inaugurazione del nuovo allestimento della sezione preromana del museo
(clicca qui per andare alla pagina dedicata)

Museo Archeologico Nazionale di Sarsina
Via Cesio Sabino 39
Sarsina (FC)
info 0547 94641

L’itinerario espositivo, completamente rinnovato negli apparati didattici e arricchito di nuovi reperti, si snoda attraverso le principali tappe del popolamento antico della vallata, dalle più antiche testimonianze di età preistorica, alla nascita del centro umbro di Sarsina, fino alla significativa presenza cultuale della stipe votiva di Bagno di Romagna.

Seguirà “VIsiTA in Museo”, a cura del laboratorio teatrale “Gruppo Mary Poppins” con i ragazzi di OUTSIDER GROUP di Sarsina, coordinati da Monica Ballantini: Tamara Bosi e Stefania Perini, dell’Associazione Culturale Sarsinate “Di Arte in Arte”, accompagnano il pubblico in un percorso guidato tra le sale, affiancate da una trentina di ragazzi che danno vita, sembianze e voce ad alcuni degli antichi Sassinates ricordati dai monumenti sepolcrali scoperti nella necropoli di Pian di Bezzo. 

Ci preme sottolineare come l’iniziativa intenda contribuire alla valorizzazione culturale del territorio, con le positive ricadute sul piano turistico e promozionale, e confidiamo che vogliate intervenire numerosi a questa inaugurazione

L'allestimento, curato da Monica Miari e Maria Teresa Pellicioni, è stato realizzato da In Opera. Società Cooperativa Conservazione e Restauro, di Faenza.
L'apparato grafico è di Rita Ravaioli (Piperita Design. Disegni Grafici/Illustrazioni, Forlì) e Rossana Gabusi (SBAER).
Si ringrazia, per la collaborazione scientifica, Federica Fontana (Università di Ferrara) ed Elisa Mazzetto.
L'evento rientra nelle Giornate Europee del patrimonio 2011 e nell'iniziativa “Sotto il Segno di Roma” promossa da Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna e numerosi musei civici e istituzioni culturali del territorio regionale