SOTTO PARMA
Percorsi sotterranei della città
8 - 15 - 22 - 29 maggio 2011
Home - Mostre e appuntamenti - Archivio mostre - Visite sotto la città

per quattro domeniche dall'8 al 29 maggio 2011

Camminiamo spesso in centro senza sapere cosa si nasconde sotto il suolo che calpestiamo.
Basta scendere pochi metri per scoprire una città occulta, abbandonata al buio di secolari cavità, che nasconde un labirinto di ambienti insospettati, passaggi segreti, canali provvidenziali, rifugi antiaerei e testimonianze archeologiche.
Da qui l'idea di visitare questi luoghi sommersi, esplorando ciò che solitamente non esce allo scoperto: scendendo sotto la superficie e lasciando il visibile, per scoprire le pietre dei nostri padri

percorso guidato e laboratorio tattile per gruppo di non vedenti da tutt’Italia dell’Unione Italiana Ciechi

Con riferimento all'appuntamento di domenica 22 maggio, poiché i posti sono esauriti, vi invitiamo a visionare i seguenti video, il primo promozionale della conferenza “Bombe su Parma” (14 Maggio 2011, Associazione Arma Aeronautica di Via Cavour 8), il secondo dell’evento del 22 maggio (ciclo del percorso delle fondamenta nel Rifugio n. 16 – Medioli). Questo secondo filmato è un breve documentario girato all’interno del palazzo due anni orsono che consente comunque di visitare virtualmente i luoghi, visto l'esaurimento dei posti

Promo Bombe su Parma/SottoParma

Rifugio n. 16 Medioli 

Un ringraziamento al sig. Andrea Di Betta per la cortese segnalazione

Promosso da:

Kairos Associazione Culturale in collaborazione con il Comune di Parma con il contributo di Galloni Costruzioni s.r.l.
Altri collaboratori Ade Spa, Michele Alfieri, Manuela Catarsi e Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Circolo artistico Artemisia, Club dei 27, Convitto Nazionale Maria Luigia, Andrea Di Betta, Fabbriceria della Basilica Cattedrale di Parma, Fondazione Teatro Regio di Parma, La Casa della Musica di Parma, Ordine Costantiniano di san Giorgio, Pinacoteca Giuseppe Stuard, Anna Maria Savini

Città: Parma
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   

editing Carla Conti