VESTIAMOCI DI STORIA! UNA MASCHERA ANTICA COME IL MONDO?
al Museo Archeologico Nazionale di Parma
laboratorio di maschere
Home - Mostre e appuntamenti -  Archivio mostre - Carnevale al Museo


IL MUSEO E’ IL LUOGO DOVE SI PUÒ APPRENDERE GIOCANDO
TI POTRAI DIVERTIRE IMPARANDO COME CI SI VESTIVA NELL’ANTICHITÀ

I servizi educativi del Museo Archeologico Nazionale di Parma propongono un laboratorio per la realizzazione di maschere e abiti ispirati alle culture antiche documentate dagli oggetti esposti nel museo.
L'iniziativa è gratuita ed è rivolta ai bambini dai 6 agli 11 anni, accompagnati da un adulto.
È obbligatorio prenotarsi telefonando a Roberta Conversi (Tel. 0521/233718 – 0521/282787) o mandandole una mail roberta.conversi@beniculturali.it

scarica l'opuscolo con il programma e le informazioni (PDF Acrobat Reader)

Domenica 15 febbraio (ore 15-17) invito ad una visita libera al Museo per individuare i possibili soggetti da riprodurre come maschera o abbigliamento di carnevale. Si potrà consultare materiale illustrativo e di documentazione sull’abbigliamento nell’antichità.
Giovedì 19 febbraio (ore 16–18) Laboratorio di maschere al museo.
Ore 16-16,30 breve visita guidata al museo seguendo il tema dell’ abbigliamento nell’antichità con presentazione del laboratorio. Ciascun bambino dovrà portare il materiale necessario per realizzare il costume che vuole preparare. Accesso solo su prenotazione, con accompagnatori adulti (nonni, genitori, fratelli ecc.), un adulto può accompagnare anche più di un bambino.
Ore 16,30-18 laboratorio di maschere Con l’aiuto di personale del museo, sarà possibile realizzare gli abiti, le armi, i gioielli che potranno essere indossati. E’ opportuna l’assistenza di un adulto
Osservando con attenzione gli oggetti esposti al Museo si po’ imparare come vestivano gli uomini e le donne nella preistoria, nell’antico Egitto, a Roma antica, gli Etruschi, i Longobardi

Alla fine del pomeriggio i bambini avranno imparato come ci si vestiva nell’antichità e avranno realizzato il proprio originale costume di carnevale

Pronti per la sfilata...?
Ecco alcuni esempi di possibili riproduzioni di abiti e maschere

Preistoria
Abiti: tuniche, mantelli di pelliccia collane di conchiglie, asce
cosa occorre: pezzi di pelliccia sintetica di colore naturale (marrone, nero, bianco beige ecc.) sacchi di iuta puliti in doppia altezza della persona che di deve vestire, corde, fili di cotone grosso, conchiglie, graffatrici e relativi punti, spille da balia, colla, nastro adesivo trasparente, forbici, grosse spugne di colore neutro, cartone interno dei rotoli di scottex o di pellicola, piccoli bastoni per le immanicature delle asce, lacci di scarpe scuri o strisce di pelle sintetica

Egitto
Abiti: shendit, tunica, collari, parrucche
cosa occorre: per le parrucche, matasse di lana nera o marrone, anche di lana già lavorata, nastri colorati; per gli abiti: teli bianchi o colorati a tinta unita, di fodera o cotone sottile in doppia altezza della persona da vestire, graffatrici e relativi punti, spille da balia, colla, nastro adesivo trasparente, forbici, cartoncini grandi, nastri colorati, pennarelli colorati, rotolo di alluminio, perline colorate, filo da pesca

Romani
Abiti: toga, tunica
cosa occorre: per la tunica, tela bianca leggera in doppia altezza della persona da vestire, per la toga tela bianca in lunghezza tre volte e mezzo della persona da vestire.( possono essere usate vecchie lenzuola o tovaglie), nastri rossi, cordoni da usare come cintura, graffatrici e relativi punti, spille da balia, colla, nastro adesivo trasparente, forbici

Greci
Abiti: tunica, peplo, chitone
cosa occorre: tela bianca o colorata in tinta unita in doppia altezza della persona da vestire (possono essere usate vecchie lenzuola o tovaglie), nastri rossi, cordoni da usare come cintura, graffatrici e relativi punti, spille da balia, colla, nastro adesivo trasparente, forbici

Longobardi
Abiti: tunica, mantello, gonna, cinture
cosa occorre: tela colorata in tinta unita in doppia altezza della persona da vestire. Per i mantelli tela colorata in tinta unita dell’altezza della persona da vestire (possono essere usate vecchie lenzuola o tovaglie), nastri, cordoni da usare come cintura, pezzi di tela bianca, stringhe scure, perline colorate, fili gialli, pennarelli colorati, graffatrici e relativi punti, spille da balia, colla, nastro adesivo trasparente, forbici, cartoncini grandi, piccoli pettini, chiavi, sacchetti di stoffa, manici di scopa, rotolo di alluminio, strisce di pelle sintetica per le cinture, filo da pesca

Museo Archeologico Nazionale di Parma
Palazzo della Pilotta

giovedì 19 febbraio 2009, Giovedì Grasso, dalle 16 alle 18

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria

info e prenotazioni 0521 233718 (Roberta Conversi)

Promosso da:

Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Museo Archeologico Nazionale di Parma

Città: Parma
Luogo: Museo Archeologico Nazionale
Indirizzo: Palazzo della Pilotta n. 15
Provincia: Parma
Regione: Emilia-Romagna
Curatore: Roberta Conversi, Servizio Educativo M.A.N. Parma
Telefono: 0521.233718
Fax: 0521.386112
E-mail: Roberta Conversi

editing Carla Conti