Testo e immagine nell'antichità... col pretesto di Artemidoro

un pomeriggio al museo
 

Riprendono al Museo Archeologico Nazionale di Parma i pomeriggi al museo. Martedì 28 novembre, dalle ore 16 alle 18, la direzione del museo e l'Università degli Studi di Parma hanno organizzato un incontro aperto a tutti sul tema "Testo e immagine nell'antichità... col pretesto di Artemidoro".
Gli interventi propongono una riflessione comparata sui modi e gli strumenti di trasmissione del sapere figurativo a partire dalla tarda età ellenistica, quando lo sviluppo di scienza e tecnica ad Alessandria d'Egitto favorì la comparsa dell'illustrazione come supporto del testo scientifico. Quando Tertulliano ci racconta che Nicander scribit et pingit, alludendo alla rappresentazione dello scorpione ad opera del poeta e scienziato Nicandro nel II a.C., la vicenda dei “repertori di modelli” delle raffigurazioni artistiche vantava già una lunga storia, come adesso pare dimostrare l'eccezionale repertorio di illustrazioni e testi recuperato dal cosiddetto “papiro del geografo Artemidoro”.

Interverranno
Isabella Andorlini (Università degli Studi di Parma)
Uso e riuso antico del papiro: il rotolo di Artemidoro ed altro

Giuseppa Zanichelli (Università degli Studi di Parma)
Il rotolo illustrato

Sara Santoro (Università degli Studi di Parma)
La trasmissione del sapere figurativo: appunti e repertori di modelli

L’ingresso è gratuito

Promosso da:

Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Direzione del Museo Archeologico Nazionale di Parma e Università degli Studi di Parma

Quando: martedì 28 novembre 2006, dalle ore 16 alle 18
Città: Parma
Luogo: Museo Archeologico Nazionale, Sala Conferenze
Indirizzo: Palazzo della Pilotta
Provincia: Parma
Regione: Emilia-Romagna
Telefono: 0521.233718
Fax: 0521.386112
e-mail: Museo Archeologico Nazionale di Parma