IL CASTELLO DI BORZANO.
Vicende e trasformazioni di un insediamento dall'età prematildica al XVIII sec.
mostra
Home - Mostre e appuntamentiArchivio mostre - Il Castello di Borzano
La mostra espone i reperti recuperati durante gli scavi archeologici condotti al Castello di Borzano nel Comune di Albinea, in provincia di Reggio Emilia.


Una suggestiva immagine dell'area interessata dagli scavi archeologici

Il castello venne eretto in epoca medievale su un'area interessata dall’affioramento di uno sperone di gesso. La struttura fortificata -costituita dal complesso torre, palazzo e cappella- fu collocata alla sommità di questo sperone e protetta da un’imponente cinta muraria.
Gli scavi hanno interessato tre distinti settori, portando alla luce una necropoli, nei pressi dell’edificio religioso, il cui impianto risale alla fine del VII secolo, ed un “borgo” con piccole abitazioni a più ambienti, il cui impianto deve risalire al XII secolo e che risulta abbandonato alla metà del 1400.


La necropoli utilizzata dall'VIII al XIII secolo

Questo termine cronologico è stato desunto con certezza in seguito allo studio dei materiali recuperati nelle varie campagne: centinaia di forme diverse di vasellame ceramico, spesso ricostruito quasi integralmente, realizzato prevalentemente in ceramica graffita e dipinta, tipologia diffusa dal 1400 fino al tardo rinascimento, oltre ad esemplari in marmorizzata, maiolica ed invetriata, che ci documentano l’evolversi della moda per questi recipienti da mensa fino ad età moderna.


Piatto in ceramica graffita


Ciotola in ceramica graffita


L'elegante meridiana da viaggio del XIV secolo

Tra il materiale spiccano utensili di vario utilizzo in metallo, dall’elegante meridiana da viaggio alle più economiche lucerne in bronzo per giungere alle monete in oro ed argento utilizzate tra il ‘500 ed il 1600.


Moneta in oro


Moneta in argento

Questa mostra è il frutto di una ricerca condotta in maniera pluridisciplinare, che ha visto la partecipazione di più enti, pubblici e privati: la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, il Gruppo Archeologico Albinetano e la ditta Archeosistemi di Reggio Emilia che hanno condotto le campagne di scavo, il Comune di Albinea che ha contribuito finanziariamente alla realizzazione degli scavi e il Comune di Reggio Emilia che ha offerto tramite i propri Musei Civici la sede cittadina per l’allestimento.

Promosso da:

Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Comune di Albinea, Comune di Reggio Emilia, Gruppo Archeologico Albinetano e AR/S Archeosistemi, con il sostegno e contributo di Fondazione Manodori, Lions Club Int Distretto 108tb e Assicurazioni Generali S.p.A.

Quando: da sabato 17 febbraio a domenica 18 marzo 2007
Orari: dal martedì al venerdì dalle 9 alle 12
sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19
Costo biglietto:

gratuito

Prenotazione: nessuna
Città: Reggio Emilia
Luogo: Musei Civici
Indirizzo: Via Spallanzani n. 1
Provincia: Reggio Emilia
Regione: Emilia-Romagna
Telefono: 0522.456477
Fax: 0522.456476
E-mail: Musei Civici di Reggio Emilia